[SWITCH]Rilasciato Goldleaf v0.7Tempo di lettura : 10 min

Lo sviluppatore XorTroll ha rilasciato un mega aggiornamento di Goldleaf per Nintendo Switch in versione 0.7 aggiungendo nuove funzionalità.

Breve descrizione

Goldleaf è uno strumento multiuso, specializzato nell’installazione di titoli da pacchetti NSP, ma con altre utility, come la navigazione NAND / SD.E’ anche possibile gestire facilmente le informazioni relative ai titoli, come installare titoli tramite pacchetti NSP o disinstallare titoli già installati.Se sai cos’è FBI (collegato a 3DS homebrew), questo è un progetto simile per Nintendo Switch.

Disclaimer

L’installazione di pacchetti NSP può essere pericolosa.

Tieni presente che ci sarà sempre un rischio di ban e che i NSP con i ticket sono particolarmente pericolosi.

Se vuoi essere sicuro, evita la connessione a Internet tramite la modalità aereo o blocca i servizi di Nintendo tramite strumenti speciali come 90DNS.

Goldleaf fornisce semplicemente il supporto per una normale installazione NSP e / o ticket. Il modo in cui li usi o i rischi che stai prendendo sono il tuo problema.

Goldleaf offre all’utente la possibilità di modificare i file NAND, eliminandoli o consentendo di copiare nuovi file lì.

Questo può essere pericoloso, in quanto l’eliminazione di NCA dai contenuti NAND può portare a errori non risolvibili. Immagine che elimina tutti i file EXE e DLL dalla cartella System32. Bene, il risultato sarebbe simile.

Rimuovere i ticket dai contenuti installati renderà il sistema non in grado di riconoscerli come “legit” acquistati, quindi rifiuterà di avviarli (in molti casi, ma NON in tutti i casi)

Caratteristiche principali

  • Scheda SD e browser NAND Una molto semplice ma, a mio parere, una delle funzionalità più utili in Goldleaf. Solo un browser di file per la scheda SD o per le partizioni NAND, fornendo supporto speciale per alcuni formati di file:
    • NSP (Nintendo Submission Package) È il formato ufficiale utilizzato da Nintendo per fornire contenuti installabili dai propri server CDN.Tecnicamente, è un PFS0 (un semplice formato di file contenente diversi file) con contenuti NCA, a volte XML e / o metadati di icone (esportati da strumenti di packaging ufficiali) e un ticket e un certificato nel caso in cui siano firmati con un titlekey (i giochi sono , i contenuti del sistema non lo sono).Goldleaf può installare gli NSP allo stesso modo di altre app ufficiali, come DevMenu.Attenzione non è consigliabile installare gli NSP nel caso in cui si preveda di andare online. L’installazione di contenuti da strumenti non ufficiali (come Goldleaf o il vecchio Tinfoil) può portare a ban permanenti dai servizi online e, in casi gravi, da qualsiasi servizio Nintendo, anche dall’aggiornamento della console o dei giochi. Installa NSP a tuo rischio.
    • NRO (Nintendo Relocatable Object) Ufficialmente viene trattato come un oggetto della libreria dinamica, simile alle DLL su Windows. Questo viene caricato dinamicamente dalle applicazioni in fase di runtime. L’Homebrew li usa come binari eseguibili perché possono contenere più sezioni di dati, possiamo usarli per caricare informazioni extra come NACP (titolo, autore e versione), un’icona o anche dati RomFs per accedere a runtime.Goldleaf ha la capacità di avviare NRO che si trovano sulla scheda SD. Tieni presente che questa funzionalità di solito può causare un comportamento indefinito a causa di alcune difficoltà nella pulizia della grafica così rapidamente.
    • NCA (Nintendo Content Archive)Questo formato è il formato di base utilizzato da Horizon OS per memorizzare il contenuto.Sebbene i formati menzionati in precedenza non richiedano alcun tipo di crittografia da estrarre o utilizzare, le NCA devono essere decifrate, quindi l’utente è tenuto a fornire le chiavi necessarie per estrarre il contenuto.Le NCA hanno sezioni diverse e altre informazioni. Le due sezioni principali sono ExeFs e RomFs: il filesystem ExeFs contiene i binari del codice NSO e un file di metadati NPDM, mentre i RomF contengono diversi file a cui accedere dal titolo.Alcune NCA potrebbero contenere anche una sezione speciale, che è la sezione 0. Questa sezione contiene i loghi PNG e GIF visualizzati in alto a sinistra e in basso a destra della console quando si avvia un titolo.Le NCA non hanno necessariamente queste due sezioni. Il programma NCA, la base di qualsiasi applicazione o applet, conterrà un ExeF e di solito un RomF nel caso in cui si tratti di un gioco o di un titolo di sistema con risorse come le impostazioni o il menu Home.Appart dal programma NCAs ci sono alcuni altri tipi di NCA: controllo NCA (NACP e icone), NCA legalinfo (manuali HTML e informazioni), NCA offline (documenti HTML nel caso in cui il titolo vuole caricarli) contenuto meta CNMT NCA (con titolo specifico informazione)…Goldleaf ha incorporato hactool nel suo codice, quindi può estrarre le partizioni dalle NCA, se le chiavi sono fornite.
    • NXTheme (tema del menu Home) Questo formato è sviluppato dal team Qcean, un formato per gestire il modding del layout del menu Home.+ Goldleaf può installarli, ma deve avere i RomF del menu Home su sd:/goldleaf/qlaunch. Se vengono fornite le chiavi utilizzate con altri formati, Goldleaf stesso localizzerà il qlaunch della console e lo estrarrà in quella directory.Dovrai riavviare con CFW dopo aver installato un tema per vedere eventuali modifiche.
    • NACP (Nintendo Application Control Property) Questo è il formato utilizzato da Nintendo per memorizzare il nome, la versione, il nome dell’autore e altre informazioni del titolo, ad esempio se il titolo supporta la registrazione o le acquisizioni video.Goldleaf può analizzare un file NACP e visualizzare alcune delle sue informazioni.
    • Ticket e certificatiI biglietti (.tik) e i certificati (.cert) sono il formato utilizzato da Nintendo per fornire i dati di crittografia per i titoli firmati titlekey (quasi tutti i giochi).Gli NSP di solito li contengono e Goldleaf può installarli se si trovano nella scheda SD.Per installare un ticket dovrai fornire un certificato, entrambi con lo stesso nome e nella stessa directory, con la loro estensione. (esempio: sd:/game.tiksd:/game.cert)

    Il browser NAND ha quasi lo stesso supporto, ma si consiglia di usarlo solo per esportare i file copiandoli sulla scheda SD, per evitare problemi. Goldleaf dovrebbe avvisare quando si eseguono comunque operazioni pericolose.

  • Installer USB e Goldtree È possibile installare gli NSP tramite USB utilizzando Goldtree, un client PC C # per gestire queste installazioni.Tieni presente che le installazioni USB sono un po ‘instabili e talvolta potrebbero presentare problemi.
  • Title manager Il gestore del titolo Goldleaf mostrerà tutti i titoli installati nel sistema, sia SD, NAND che quello nel gamecart se inserito.È possibile visualizzare le informazioni, l’icona, il percorso di installazione e l’ID applicazione di questi titoli.I titoli possono anche essere completamente disinstallati qui. Tieni presente che l’eliminazione di un titolo non cancellerà il suo salvato, che dovrebbe rimanere nel sistema.
  • Ticket manager Goldleaf può ottenere tutti i ticket installati sulla console. Mentre alcuni di essi conterranno il nome del titolo a cui appartengono, alcuni potrebbero appartenere al DLC o ad altri tipi di contenuti nonostante non appartengano direttamente a un titolo.È possibile visualizzare l’ID applicazione e la generazione della chiave di un ticket selezionandolo.I biglietti possono anche essere rimossi dalla console. Rimuovere i ticket può essere un’opzione pericolosa, poiché senza di essi, titlekey-signed non potrà essere avviato dal menu Home.
  • Configurazione CFW Questo è principalmente un utile menu per controllare quali CFW sono nella scheda SD e quali di essi hanno qualche modifica al Menu Home, il che significa che probabilmente è stato installato un tema.È possibile eliminare qualsiasi modifica al menu principale di un determinato CFW dopo aver selezionato un CFW.
  • Informazioni sulla console Con questa opzione, è possibile controllare la dimensione utilizzata della scheda SD, l’intera NAND e le diverse partizioni NAND.Mostra anche la versione del firmware corrente della console.
  • About Visualizza il logo di Goldleaf e se Goldleaf è in esecuzione come NRO da hbmenu o come titolo normale.

Come alcune altre opzioni varie, puoi facilmente riavviare o spegnere la tua console da Goldleaf, premendo ZL o ZR in qualsiasi momento.

Fornire chiavi

Se fornisci un file con diversi tasti Switch (comunemente chiamati come prod.keyskeys.dat), potrai fare qualcosa in più con Goldleaf: (ricorda che devi metterlo come sd:/goldleaf/keys.dat)

  • A meno che non abbiate già scaricato RomFs (o almeno i file nella lytcartella) di qlaunch (aka Home Menu) nella sd:/goldleaf/qlaunchdirectory, sarà necessario fornire il file chiave menzionato in precedenza con diverse chiavi, in modo che Goldleaf possa estrarre direttamente i RomF del qlaunch della console contenuti per usarlo.
  • Hai la possibilità di estrarre contenuti NCA (ExeFs, RomFs o sezione 0), ma avrai bisogno anche dei tasti precedentemente menzionati.

Installazione

Avete due opzioni per usare Goldleaf: caricatelo come normale homebrew via hbmenu come binario NRO , o installate l’ NSP come un normale titolo . Ironicamente, avresti bisogno di installare l’NSP di Goldleaf via Goldleaf come NRO (o vecchi programmi di installazione come l’originale Tinfoil)

Per entrambe le opzioni, dovrai ottenere l’ultima versione di NRO / NSP da qui .

Prepararsi per le installazioni USB

Le installazioni USB richiedono alcune cose extra per essere disponibili:

  • Scarica lo strumento Zadig da qui
  • Apri Goldleaf e seleziona l’opzione di installazione USB, con lo Switch connesso al PC tramite un cavo USB-C.
  • Apri Zadig e seleziona il dispositivo del tuo Nintendo Switch e installa lì libusbK.

Nient’altro è richiesto. Nessun file esterno o configurazione aggiuntiva sono necessari per Goldleaf ma NRO / NSP.

  • NRO binarioBasta posizionare l’NRO in qualsiasi punto della scheda SD (le persone usano per inserire gli NRO nella switchcartella) e avviarlo !
  • NSP (titolo installabile)Il titolo NSP di Goldleaf ha ID applicazione / ID titolo 050032A5CF12E000. (come un’ulteriore informazione)Hai bisogno di un homebrew per installare l’NSP. La soluzione migliore sarebbe scaricare sia l’NRO che l’NSP e installare l’NSP tramite l’NRO. (Ironia della sorte)Dopo averlo installato, dovresti essere in grado di avviare Goldleaf come titolo normale.

Installazioni Goldtree e USB

La comunicazione USB è leggermente diversa da quella di Tinfoil, quindi il vecchio script Python di Aluminium, Aluminium e altri strumenti non funzioneranno correttamente.

Goldtree ti chiederà di scegliere un NSP dopo aver stabilito una connessione con Goldleaf, e sarà ricevuto e installato da Goldleaf.

Tieni presente che il supporto USB è un po’ instabile e talvolta potrebbe non riuscire. Ad ogni modo, dovrebbe funzionare….

Controlli di base

I controlli sono abbastanza intuitivi in ​​Goldleaf, ma qui ne trovi una breve spiegazione:

  • Premere A per selezionare le opzioni dai menu, sfogliare le cartelle o, nel caso si tratti di un file, per sfogliare un menu con opzioni di file (copia, elimina …)
  • Premere B per cancellare una finestra di dialogo o tornare alla pagina / menu precedente.
  • Premi X per incollare il percorso degli appunti. Ovviamente, questa opzione è disponibile solo sui browser di file. (SD o NAND)
  • Premere Y per sfogliare un menu con opzioni di directory, simili a quelle utilizzate con i file, invece di sfogliare la directory. Ovviamente, questa opzione è disponibile solo sui browser di file. (SD o NAND)
  • Premere ZL o ZR ovunque per navigare in un menu con le opzioni di riavvio / arresto, nel caso in cui si desideri riavviare o spegnere la console.
  • Premere Più (+) o Meno (-) per uscire da Goldleaf e tornare a hbmenu. Questa opzione è disponibile solo se Goldleaf è caricato come binario NRO. (più casi speciali come questo qui sotto)
  • Il movimento è abbastanza ovvio. Usando la L-stick , la R-stick o il D-pad puoi spostarti tra le opzioni di menu o di dialogo. Nei menu (come i browser di file o il menu principale), l’ R-stick fornisce uno scorrimento più veloce.

Caratteristiche speciali

Goldleaf differisce su alcune caratteristiche a seconda che sia caricato come NRO o come titolo installato:

  • Goldleaf può essere chiuso tramite i pulsanti Più (+) o Meno (-) se è caricato come NRO, ma dal momento che i titoli normali devono essere abbandonati dal menu Home, questa funzione non è disponibile come titolo.
  • Goldleaf disabilita il pulsante Home durante l’installazione di un NSP se è caricato come titolo, ma questa funzione non è disponibile come binario NRO per motivi tecnici relativi alle applet.
  • Goldleaf non può lanciare i file binari di NRO se è caricato come titolo per motivi tecnici. Possono essere lanciati solo da un altro binario NRO.

Problemi e supporto

Se trovi un bug o hai bisogno di aiuto con Goldleaf, hai diversi posti da chiedere.

Molti errori sono molto comuni e possono essere fraintesi e dovresti documentare un po ‘per alcuni errori invece di chiamarli direttamente:

  • È un problema comune per alcuni NSP, sebbene siano completamente validi, essendo rilevati come NSP errati. Sebbene possano essere realmente NP sbagliati, di solito è causato dalla mancata corrispondenza del firmware. Ad esempio, nel caso si stia tentando di installare un titolo che richiede almeno la versione 5.1.0 (che utilizza la generazione della chiave 4) su una versione firmware inferiore, non verrà riconosciuto come NSP valido per ragioni crittografiche. (la console non può decodificare l’NSP perché è crittografata con chiavi sconosciute che si trovano nell’aggiornamento 5.1.0)
  • L’installazione USB può talvolta bloccarsi nel mezzo dell’installazione. In tal caso, prova a chiudere Goldleaf e Goldtree, disinstallando il titolo installato erroneamente e riprovando.

Possibili funzionalità future

  • Savedata montaggio e navigazione (e si spera anche l’esportazione)
  • Derivazione chiave, il processo per ottenere le chiavi richieste dalla console stessa
  • Supporta più formati di estrazione (PFS0 (aka NSP) o XCI), allo stesso modo GodMode9 fa con il sistema 3DS
  • Come GodMode9, implementa un modo più semplice per montare i contenuti invece dei menu statici

Changelog

v0.7

  • PC remoto
    • Unicode è ora supportato. Niente più lamentele con caratteri speciali nelle etichette o nelle cartelle dell’unità!
    • La dimensione di lettura è stata nuovamente ridotta a 8 MB (rispetto ai precedenti 16 MB), per rendere più stabile l’USB (la dimensione di 16 MB potrebbe causare instabilità)
    • Aggiunta opzione per selezionare un file direttamente sullo strumento PC remoto (sostanzialmente lo stesso sistema delle versioni <= 0,5 Goldleaf, per chi ama il sistema classico!)
    • I messaggi di Goldtree sono stati leggermente modificati per essere più precisi. Ora mostra la sua versione per evitare confusione tra diversi eseguibili.
  • Installazioni di NSP
    • Il nome dell’NSP è mostrato sopra (invece della directory).
    • Ora viene mostrato anche ETA (tempo stimato per il completamento dell’installazione).
    • Ora Goldleaf ottiene sempre la generazione di chiavi dell’NSP (in precedenza solo quando aveva un ticket) e la confronta con una di sistema calcolata, al fine di bloccare le installazioni con generazioni di chiavi più elevate (soprattutto perché i contenuti non potevano essere decifrabili, quindi assolutamente inutili)
    • Ora il percorso di installazione viene scelto una sola volta, all’inizio delle installazioni batch di NSP (tutti gli NSP all’interno di una directory)
    • Le installazioni multi-contenuto (attualmente pochi titoli) funzionano ora (non sembra funzionare su 0.6.x)
  • Dump / esportazione del titolo
    • I titoli vengono sempre scaricati all’interno dei file di concatenazione (le directory dei bit di archivio di HOS, utilizzate per supportare file + 4 GB), il che significa che i titoli + 4 GB possono essere scaricati in sicurezza su FAT32 e installati direttamente.
    • Risolti errori durante il dumping degli aggiornamenti e dei DLC. Dovrebbero funzionare bene ora.
  • Generale
    • Gran parte del codice è stato riformattato: diversi piccoli bug corretti, altri non così piccoli citati di seguito.
    • Aggiunti un avviso e messaggi di successo / fallimento per la cancellazione della directory.
    • Goldleaf non fa più affidamento sul suo fork libnx personalizzato, poiché la sua unica differenza degna era il suo (leggermente) codice USB personalizzato, che è stato unito in Goldleaf. Ciò non comporta alcun cambiamento nelle prestazioni, ma una minore complessità al fine di costruire il progetto.
    • La copia di file da PC a SD che superano i 4 GB è ora gestita correttamente, creando un file di concatenazione (vedi sopra) per gestirlo correttamente.
    • Lo spedizioniere è stato aggiornato con l’ultima versione di hbloader, quindi ora la versione dello spedizioniere è 0.2.
  • Profili utente
    • Gli utenti hanno un ruolo più importante in Goldleaf. Ora è necessario selezionare un account per utilizzare diverse funzionalità relative all’utente.
    • Aggiunto il supporto per gli account di scollegamento (SOLO localmente) , principalmente per le persone vietate che vogliono scollegare i propri account per eliminarli.
  • Gestore di contenuti
    • Risolto un bug che mostrava sempre la dimensione del titolo base, anche quando si controllavano solo aggiornamenti o DLC.
    • Aggiunto supporto per le statistiche di gioco, sia solo per l’utente (l’utente deve prima essere selezionato, vedi sopra) che globale, questo include l’ultimo tempo di gioco e il tempo di gioco totale per entrambi.
    • Corretti bug in cui i contenuti il ​​cui titolo di base si trovava in una posizione diversa rispetto agli aggiornamenti / DLC venivano mostrati in modo errato.
  • UI
    • Modifiche Unicode indicate sopra
    • Il carattere condiviso del sistema non viene più utilizzato a causa della mancanza di caratteri unicode. Invece, d’ora in poi viene utilizzato un nuovo carattere: Roboto (medio), ovvero il carattere standard di Android.
    • Sono state aggiunte due nuove icone cliccabili nella parte in basso a destra del banner in alto di Goldleaf: una per la selezione dell’utente, mentre l’altra per informazioni di aiuto e controllo.
    • Alcune piccole correzioni apportate: regolazioni delle dimensioni, senza connessione nessun IP o testo predefinito verranno mostrati da ora in poi.
    • Le correzioni del plutonio con nuove righe e dimensioni del testo rendono le dimensioni della finestra di dialogo più ben misurate ora (in precedenza, una singola nuova riga avrebbe esteso la finestra di dialogo dell’intero schermo)
    • Diverse modifiche alle icone (icona e dump degli amiibo), grazie a C4Phoenix per tutto il suo aiuto con le risorse grafiche dallo 0.1!
    • Goldleaf ora è stato compilato con un ramo sperimentale di plutonium che utilizza puntatori intelligenti invece di puntatori grezzi che non mirano a perdite di memoria!
    • Ora, Goldleaf supporta anche il linguaggio olandese! Grazie mille a Mega per l’aiuto con la traduzione!

Bug conosciuti

  • La navigazione (veloce?) Su determinate cartelle (vuote?) A volte può avere comportamenti strani, con conseguenti arresti anomali.

Download

Fonte
Github
Ti è piaciuta la notizia? Supporta theheroGAC su Patreon!

theheroGAC

Nato negli anni 80 con la passione dei videogiochi e delle console.Il mio primo home computer è l'Amiga 600 regalato a 10 anni.Amo aiutare le persone in difficoltà e scrivere notizie sulle console.Studio all'università e il sito Games And Consoles è la mia passione.Per gli amici mi potete chiamare Ciccio

Ti potrebbe anche interessare

Rispondi