La PlayStation Classic utilizza l’emulatore PS1 open source PCSX ReARMedTempo di lettura : 1 min

Dopo la notizia di ieri sui giochi completamente in inglese,arriva un’altra notizia che fa storcere il naso.In occasione di un evento che mostrava l’hardware in arrivo, alcuni utenti hanno provato la PlayStation Classic e indovinate un po’ cosa hanno trovato?L’utilizzo di PCSX ReARMed come parte del software utilizzato dalla Playstation Classic.Sembra che Sony non sta riutilizzando il proprio emulatore PlayStation 1 ma ha optato per un emulatore open source a “costo zero”.Ovviamente le polemiche continuano ad aumentare,anche dal Team Libretro.Se facciamo un passo indietro di qualche anno Sony era contro gli emulatori che non erano di “casa”,un’esempio il ricorso presentato contro Bleem Company (creatori dell’emulatore Bleem) sostenendo che stavano violando i loro diritti e che fornivano l’accesso ai giochi PlayStation su hardware non Sony .In fin dei conti Bleem! vinse in tribunale ma nonostante le vittorie legali, le spese legali hanno costretto la società a cessare l’attività.Per concludere,conviene veramente comprare una Playstation Classic con 20 giochi al costo lievitato di 99,99€ e non un mini pc Raspberry Pi con Retropie?

Fonte
Kotaku

hitech

Ti è piaciuta la notizia? Supporta theheroGAC su Patreon!

theheroGAC

Nato negli anni 80 con la passione dei videogiochi e delle console.Il mio primo home computer è l'Amiga 600 regalato a 10 anni.Amo aiutare le persone in difficoltà e scrivere notizie sulle console.Studio all'università e il sito Games And Consoles è la mia passione.Per gli amici mi potete chiamare Ciccio

Ti potrebbe anche interessare

Rispondi