L’installazione di RetroArch diventa più semplice su linux con FlatpakTempo di lettura : 1 min

L’installazione di RetroArch su Linux non è mai stata cosi’ semplice ,tutto questo grazie al Team Libretro. Con l’integrazione della distro indipendente di linux, Flatpak, e questo breve tutorial rilasciato sul sito ufficiale del Team,RetroArch si sposa ufficialmente con linux.

Dal team Libretro

L’installazione di RetroArch su Linux è appena diventata molto più semplice con l’uso di Flatpak . Flatpak fornisce uno standard comune per installare applicazioni sandboxed in diversi sistemi operativi Linux e ambienti desktop. Insieme al repository Flathub , l’installazione di RetroArch con Flatpak diventa una passeggiata.

Installare Flatpak

La prima cosa da fare è installare flatpack . Ci sono molti modi  per installare Flatpak , quindi è possibile decidere quella più facile per la tua distribuzione. Una volta installato, è necessario eseguire il seguente comando per vedere come utilizzarlo:

flatpak --help

Benvenuti a Flathub

Aggiungere Flathub

Proprio come il tuo package manager preferito, Flatpak utilizza una repository per gestire le applicazioni disponibili. Flathub è un repository di Flatpak in rapida crescita, dove è disponibile RetroArch. Per permettere a Flatpak di installare Flathub, dovrai aggiungere il repository ai tuoi telecomandi:

flatpak remote-add --if-not-exists flathub https://flathub.org/repo/flathub.flatpakrepo

Installare RetroArch

Ora che  flathub è disponibile, è possibile installare RetroArch su Flathub :

flatpak install --user flathub org.libretro.RetroArch

Eseguire RetroArch con Flatpak

Quando RetroArch viene installato tramite Flatpak, sarà automaticamente disponibile tramite il menu di sistema e si può eseguirlo normalmente. In alternativa, è possibile eseguirlo anche attraverso il terminale:

flatpak run org.libretro.RetroArch

Con Flatpak , è possibile installare applicazioni su Linux molto facilmente, indipendentemente da quale ambiente di distribuzione o ambiente desktop si utilizzi. I repository di Flatpak come  Flathub forniscono un hub centrale per mantenere sempre aggiornate le applicazioni. Questo rivoluziona il modo in cui le applicazioni possono essere installate su Linux e fornisce un solo modo più semplice per installare RetroArch.

Risorse

Fonte:

Libretro

Ti è piaciuta la notizia? Supporta theheroGAC su Patreon!

theheroGAC

Nato negli anni 80 con la passione dei videogiochi e delle console.Il mio primo home computer è l'Amiga 600 regalato a 10 anni.Amo aiutare le persone in difficoltà e scrivere notizie sulle console.Studio all'università e il sito Games And Consoles è la mia passione.Per gli amici mi potete chiamare Ciccio

Ti potrebbe anche interessare

Rispondi