Microsoft conferma che parte del codice di Windows 10 è stato leakkatoTempo di lettura : 1 min

Questa settimana una parte del codice sorgente di Windows 10 di Microsoft è finito in rete .Si parla di una perdita di quasi 32TB tra i file relativi allo storage USB di Microsoft, i driver Wi-Fi di Windows 10 e tanti altri file che sono stati inviati a Beta Archive . Beta Archive è un sito che mette a disposizione per gli appassionati di Windows ,versioni beta e abandonware e chiede ai membri di donare soldi per accedere a un FTP privato, ricco di archivi di Windows . Il codice trapelato è stato pubblicato sul FTP di Beta Archive, e fa parte dello Shared Source di Microsoft.

“La nostra revisione conferma che questi file sono in realtà una parte del codice sorgente dello Shared Source Initiative ed è utilizzato da OEM e partner”, rivela un portavoce di Microsoft in un’email a The Verge . Mentre Il sito theregister sostiene  che 32 TB di dati, comprese versioni inedite di Windows build, sono state trapelate e  la maggior parte della collezione è stata disponibile per mesi o addirittura anni. 

Il leak del codice sorgente arriva appena un giorno dopo che due uomini sono stati arrestati nel Regno Unito come parte di un’indagine su un accesso non autorizzato alla rete di Microsoft.I Detectives hanno eseguito mandati di arresto a un uomo di 22 anni, da Lincolnshire, e un uomo di 25 anni da Bracknell. Gli uomini sono stati coinvolti nella raccolta del codice sorgente di Windows 10 , e che almeno uno è un donatore al sito Beta Archive. Un portavoce della polizia si è rifiutato di fornire maggiori informazioni sugli arresti e non ha voluto confermare le due identità degli individui.Non è chiaro se gli arresti sono direttamente legati al codice sorgente , ma Microsoft è evidentemente preoccupata per alcuni potenziali intrusioni nella sua rete.

Fonte:

TheVerge

hitech CODICE SCONTO G4M3SC0NS0L3S

Ti è piaciuta la notizia? Supporta theheroGAC su Patreon!

theheroGAC

Nato negli anni 80 con la passione dei videogiochi e delle console.Il mio primo home computer è l'Amiga 600 regalato a 10 anni.Amo aiutare le persone in difficoltà e scrivere notizie sulle console.Studio all'università e il sito Games And Consoles è la mia passione.Per gli amici mi potete chiamare Ciccio

Ti potrebbe anche interessare

Rispondi